La comunicazione unificata continua a evolversi in parallelo all’esigenza delle aziende (pmi e grandi società) di cercare soluzioni di integrazione continuative tra voce, comunicazione mobile, email e messaggi, per aumentare le potenzialità della propria forza lavoro ed essere più produttive. Nel momento in cui si verifica una carenza di questa integrazione tra quelli che sono gli strumenti più usati da dipendenti e collaboratori (dal semplice telefono fisso allo smartphone, dalla voicemail alla videoconferenza) questa mancanza diventa fonte di frustrazione e perdita di tempo per aziende e impiegati.

La soluzione: muoversi verso piattaforme integrate e collaborazione in tempo reale

Gli strumenti di comunicazione che risiedono in compartimenti stagni, non solo sono poco convenienti per l’utente, ma per l’IT, presentano una serie di sfide sia per il supporto tecnico sia per il management. Solitamente questi strumenti sono eredità di strategie d’altri tempi, che non potevano prevedere ancora i benefici di una comunicazione unificata, e non c’è da stupirsi che siano un buco nero che risucchia tempo e investimenti.

Quando gli strumenti di comunicazione e collaborazione lavorano in modo efficace, è facile ottenere rendimenti migliori su tutta la linea.

Dipendenti e aziende possono beneficiare della funzione Presenza che da visibilità in tempo reale ai colleghi di dove ci si trova e quali sia il migliore canale per contattarci se non siamo alla scrivania. Anziché provare al numero fisso, al mobile, email, app di instant messaging un collega può contattare chi sta cercando al primo tentativo. Questo tipo di soluzione può rendere la vita lavorativa di ciascuno molto più produttiva.
Un esempio.
Il sig. Rossi a Milano può vedere il momento preciso in cui il suo collega Antonio a Roma è online e disponibile, e inviargli quel documento urgentissimo per il lavoro che stanno portando a termine, condividendo il desktop e i file necessari, o spiegando in video conference tutti i dettagli del caso. L’alternativa è l’attesa ansiosa di ricevere una risposta alle telefonate, email e messaggi istantanei inviati.
La funzione Presenza tiene in stretto contatto tutti i colleghi, ovunque si trovino.

 

Per più di dieci anni, le aziende di ogni dimensione, hanno avuto difficoltà a capire dove investire i loro soldi e spesso i sistemi di comunicazione sono stati messi in secondo piano. E’ più facile trovare aziende con sistemi telefonici datati che di ultima generazione: con l’aumento della mobilità della forza lavoro bisogna che le imprese inizino a pensare ad un approccio olistico alle loro necessità di comunicazione.

La Comunicazione in cloud da l’opportunità di passare dal passato al futuro con un semplice e unico salto.

Pronti per il Cloud!

Le piccole e medie imprese hanno bisogno di nuove tecnologie e di strumenti per aiutarle a consolidare la loro infrastruttura di comunicazione, integrare le applicazioni e ridurre i costi e il cloud può essere visto come il veicolo per raggiungere questi obiettivi.

Le grandi imprese si stanno allontanando dalle soluzioni di infrastruttura in loco a causa dei costi superiori e dalle caratteristiche principale del cloud quali scalabilità, mobilità e funzioni multi-site. Un sondaggio di BroadSoft afferma che ci sarà uno spostamento dalle soluzioni UC in loco a quelle in cloud in ogni segmento di mercato: entro il 2020 la penetrazione nel mercato delle UC crescerà tre volte tanto rispetto allo stato attuale nelle grandi imprese, 7 volte tanto nel segmento delle medie imprese, mentre nelle piccole aziende (1-99 dipendenti) avrà una crescita 5 volte maggiore .

Sempre secondo il sondaggio, nel 2020 il 42% delle aziende più della metà delle interazioni UC avverrà in modalità mobile. Molte aziende oggi, in particolare le pmi europee, stanno eliminando i telefoni dalle scrivanie ed entro 5 anni più di un terzo sarà 100% mobile based. In questo scenario, la scelta del partner migliore per le comunicazioni unificate diventa strategica.

I 7 passi per pianificare la tua strategia di Comunicazione Unificata

  1. Capire lo stato delle tue capacità attuali: cosa puoi già fare oggi?
  2. Coinvolgi tutte le parti interessate dell’azienda: avete già una vision completa della strategia?
  3. Qual è il tuo obiettivo principale? Vorresti incrementare le comunicazioni, aumentare la collaborazione, migliorare il customer service o rivedere i processi di lavoro?
  4. Inizia a fare una ricerca sulle soluzioni di Comunicazione Unificata disponibili e contatta i fornitori
  5. Tieni in considerazione la scalabilità e la flessibilità dei costi di una soluzione cloud-based
  6. Quale impatto avranno il mobile e il virtual contact center sulla produttività aziendale?
  7. Mantieni un approccio “a lungo termine” che permetta un controllo costante quando nuove tecnologie si rendono disponibili

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *