Quanto è importante la formazione nel GDPR

Il GDPR è una legge valida in tutta Europa dal 25 maggio del 2018. Esso ha rappresentato un radicale cambiamento sul fronte del trattamento dei dati personali.

Ogni volta che si ha a che fare con una regolamentazione complessa, la formazione è la scelta migliore per mitigare il rischio che le risorse impegnate a vario titolo in attività che coinvolgono i dati degli utenti commettano degli errori gravi.

I vantaggi di un corso di formazione sul GDPR

Un’azienda potrebbe usufruire di diversi vantaggi nel momento in cui sceglie di acquistare un corso di formazione sul GDPR:

  • Migliore soddisfazione sul luogo di lavoro tra i dipendenti i quali saranno consapevoli di comportarsi nella maniera corretta;
  • Processi e procedure più efficaci all’interno dell’organizzazione;
  • Diminuzione dei costi di manutenzione;
  • Miglioramento della fiducia e dell’affidabilità dei consumatori;
  • Maggiore sicurezza dei dati e rischi ridotti di violazioni

In quali articoli del GDPR si parla di formazione?

Il tema della formazione ricorre in tre articoli del GDPR. Analizziamoli insieme.

Articolo 39

L’articolo 39 è quello in cui vengono descritti i compiti del responsabile della protezione dei dati. Una delle funzioni attribuite a questa figura concerne il monitoraggio dell’osservanza del GDPR e delle politiche del titolare o del responsabile del trattamento sul fronte della protezione dei dati personali. Tra le politiche è compresa anche la sensibilizzazione e la formazione del personale che si occupa di trattamenti e delle attività di controllo.

Articolo 47

L’articolo 47 riguarda, invece, le norme vincolanti d’impresa. Esse devono obbligatoriamente specificare, tra le altre cose, i compiti di qualunque responsabile della protezione dei dati o di qualunque altra persona o entità incaricata del controllo del rispetto di queste norme e del controllo della formazione all’interno del gruppo imprenditoriale.

Sempre in questo articolo, si chiarisce che le norme vincolanti d’impresa devono specificare anche l’appropriata formazione, sul fronte della protezione dei dati, al personale che regolarmente o in modo permanente accede ai dati personali degli utenti.

Articolo 70

Questo articolo è rivolto, invece, alle funzioni del comitato europeo per la protezione dei dati. Esso è chiamato a promuovere programmi di formazione, oltre che a facilitare lo scambio di personale tra le autorità di controllo e, se necessario, con le autorità di controllo provenienti da altri paesi o di organizzazioni internazionali.

Requisiti per la formazione del GDPR in Italia

Abbiamo visto che, eccezion fatta per gli incarichi specifici di un responsabile della protezione dei dati, il GDPR non stabilisce come applicare il regolamento a livello aziendale. Infatti, ogni paese ha una differente autorità di controllo incaricata dalla legislazione dell’Unione Europea di applicare la legge sulla protezione dei dati, definendo norme e standard da adottare.

Nel nostro paese, l’autorità di controllo nazionale sul fronte della protezione dei dati personali è il Garante Privacy, un’autorità amministrativa indipendente istituita con la legge numero 675 del 1996, nota ai più come legge sulla privacy.

Il Garante per la Protezione dei Dati Personali deve assicurarsi che ogni organizzazione sia in linea con i dettami e le norme del GDPR. Tra l’altro, le aziende sono tenute a dimostrare di aver adottato tutte le misure necessarie per conformarsi alla legge.

Non può sfuggire che una di queste misure possa essere proprio la formazione del personale. Se un’azienda è in grado di dimostrare di aver avviato percorsi di formazione e di sensibilizzazione delle risorse umane per garantire che esse siano a conoscenza delle regole è più probabile che l’organizzazione stessa si sia correttamente adeguata al General Data Protection Regulation.

Gli eventi formativi

Sul sito ufficiale del garante della privacy è presente un’apposita sezione dedicata agli eventi formativi, con descrizione completa dei contenuti di ogni evento. È la conferma, dunque, dell’elevata attenzione che è necessario dedicare al tema della formazione per conoscere al meglio il GDPR.