Come creare un centralino VoIP

Sempre più aziende negli ultimi anni hanno preso in considerazione l’idea di passare al VoIP.

Le imprese che desiderano aggiornare al VoIP il proprio sistema di comunicazione vocale hanno a disposizione due opzioni: acquistare un servizio Hosted presso un fornitore esterno oppure utilizzare una soluzione personalizzata, nota anche come on-premise.

Come configurare un centralino Hosted VoIP

La configurazione di un centralino VoIP è senza dubbio più semplice con la soluzione Hosted. Per la maggior parte delle imprese è sufficiente fornire telefoni IP ai propri dipendenti, ottimizzare la rete dati per il traffico vocale e utilizzare connessioni Internet ad alta velocità. Il centralino, in questo caso, è ospitato dal provider in cloud e, dunque, la fase di configurazione è molto semplificata.
Quasi tutti i telefoni IP possono essere configurati automaticamente sulla rete. Se i telefoni vengono acquistare da un partner o da un produttore consigliato, la configurazione dei dispositivi può avvenire anche in modalità plug-and-play. Si tratta di dispositivi già preconfigurati per la rete. Questa soluzione è l’ideale per quegli uffici che devono configurare decine o centinaia di dispositivi alla volta.
L’hosted VoIP è un’opzione meno problematica e particolarmente utile per le organizzazioni che, al proprio interno, non dispongono di risorse professionali competenti in VoIP. Spetta al fornitore provvedere alla manutenzione, aggiornamenti, risoluzione dei problemi e la correzione di errori.
Chiaramente, una soluzione di questo tipo comporta anche alcuni svantaggi. Ad esempio, l’azienda non potrà avere voce in capitolo sulla frequenza con cui verranno effettuati gli aggiornamenti. La maggior parte dei processi, insomma, resterà sotto il controllo del provider.

Come configurare un centralino VoIP in locale

Configurare un centralino VoIP in locale comporta la scelta di sistemi on-premise i quali sono costituiti da telefoni IP, rete dati e centralino IP che possono essere collegati alle linee PSTN o SIP. A differenza delle soluzioni hosted, questo sistema offre maggiori possibilità di controllo e di personalizzazione, utili specialmente per aziende con particolari esigenze.
Sebbene i fornitori di servizi VoIP migliorino continuamente il loro portafoglio e offrano servizi aggiuntivi, le organizzazioni potrebbero semplicemente essere interessate ad un particolare mix di funzionalità non disponibile sul mercato.
Le imprese potrebbero ricorrere alle soluzioni on-premise anche per altre esigenze. Pensiamo, ad esempio, alle aziende che operano in settori fortemente regolamentati e che gestiscono una mole enorme di dati sensibili e riservati. Sebbene sia comunque possibile anche in questi casi utilizzare soluzioni hosted, eventuali restrizioni o le maggiori possibilità di personalizzazione potrebbero far pendere l’ago della bilancia per le soluzioni on-premise.
Un altro aspetto importante concerne il controllo su infrastrutture nonché i servizi ed il supporto. Con una soluzione interna, l’azienda ha la possibilità di controllare in modo approfondito le apparecchiature. Ovviamente, è l’azienda a farsi carico degli aggiornamenti e degli interventi di manutenzione, optando a monte per una combinazione hardware e software che sia in grado di soddisfare le necessità interne.
La configurazione di un centralino VoIP può essere effettuata ricorrendo a soluzioni proprietarie oppure utilizzando un software open source. Quest’ultima opzione è consigliata alle aziende che dispongono di personale esperto sia con il software che, in generale, con il VoIP.
Con un software open source, le opportunità di controllo e di personalizzazione sono ancora maggiori rispetto all’acquisto di un software proprietario. Per giunta, questa scelta è più economica in quanto non comporta la necessità di acquistare licenze o abbonamenti ed è l’ideale per le aziende che non vogliono o non possono spendere migliaia di euro nell’acquisto di programmi disponibili in commercio.
Poiché non è previsto alcun costo associato al software, l’intero sistema può essere configurato in modo rapido, a patto che vi sia qualcuno in possesso di competenze adeguate sull’argomento.