Perché la UC rivoluzionerà l’approccio delle aziende alla collaborazione

L’impatto delle nuove tecnologie sui processi produttivi e collaborativi delle aziende è stato molto forte e si candida ad esercitare un ruolo importante anche nei prossimi anni.

Le piattaforme UC (Unified Communication) hanno senz’altro avuto il merito di anticipare un cambiamento ormai già in atto e di offrire alle imprese mezzi e strumenti per affrontare e gestire con maggiore efficacia gli impegni quotidiani.

Sono diversi i trend nell’ambito della comunicazione unificata che si apprestano a rivoluzionare l’approccio delle aziende alla collaborazione. Ecco le principali novità che, in tal senso, la UC porterà.

La grande crescita dei servizi UC basati sul cloud

Sui costi annuali dei servizi acquistati dalle aziende, una voce sempre più importante riguarda i servizi di Unified Communication basati sul cloud. La maggior parte delle aziende fa utilizzo di applicazioni basate su Saas (Sofware as a Service).

Si tratta di servizi che permettono agli utenti di connettersi ad applicazioni basate sul cloud attraverso Internet. Se le imprese ricorrono a servizi del genere è, spesso, a causa di scarse competenze interne o per la volontà di individuare alternative più convenienti ai modelli operativi tradizionali.

Ciò si rivela molto vantaggioso soprattutto per le Piccole e Medie Imprese le quali rappresentano la stragrande maggioranza del tessuto imprenditoriale italiano. I servizi UC che funzionano attraverso il cloud favoriscono un’ottimizzazione delle risorse economiche e finanziarie delle aziende. Infatti, invece di destinare budget anche molto alti nella costruzione di nuove infrastrutture, la scelta di applicazioni basate su SaaS consente di allocare e distribuire le risorse su altre tipologie di investimenti.

La scelta delle applicazioni Software as a Service rende molto più agevole il processo di integrazione, all’interno del modello operativo aziendale, dei software di comunicazione unificata e della tecnologia VoIP.

Un’unica piattaforma per l’accesso agli strumenti di comunicazione e collaborazione

Comunicazione e collaborazione sono due elementi fondamentali per il successo delle strategie e delle attività di business. Le aziende hanno la necessità di investire ingenti risorse per garantire a tutti i membri del team l’accesso a tutta una serie di strumenti necessari per comunicare in modo rapido ed efficace e, nel contempo, rispettare gli standard produttivi.

Un risultato del genere può essere facilmente raggiunto attraverso la combinazione delle funzionalità della tecnologia VoIP con gli strumenti di Unified Communication. Concretamente, tale processo trova applicazione con l’utilizzo di un’unica piattaforma semplificata che ottimizza le prestazioni del Team e favorisce la collaborazione tra colleghi.

Il video come strumento di supporto per numerose funzioni aziendali

Sono in molti a sostenere che il video sia utilizzato solo ed esclusivamente per l’organizzazione delle videoconferenze. In realtà, esso può essere impiegato anche come strumento per il miglioramento della collaborazione tra i dipendenti ed il management.

Bisogna considerare che, al giorno d’oggi, le aziende lavorano anche e soprattutto in smart working. La tecnologia può aiutare le imprese a gestire le collaborazioni e le comunicazioni a distanza con i membri del Team o con fornitori esterni.

La presenza di funzionalità come la riproduzione e la registrazione di video spinge le persone ad affidarsi agli user-made content, ossia a quei contenuti generati dagli utenti stessi e facilmente condivisibili. Tutto ciò ha un impatto positivo anche per ciò che concerne l’attivazione di percorsi di formazione in modalità e-learning.

La mobilità e l’approccio al BYOD

La mobilità è un perno fondamentale dell’approccio delle aziende al business. Le imprese sono costantemente alla ricerca di nuovi strumenti per favorire la collaborazione dei membri del Team anche in mobilità. A tal proposito, è utile considerare l’approccio al BYOD, acronimo di Bring Your Own Device. Con tale espressione ci si riferisce alle politiche aziendali finalizzate a consentire, sui luoghi di lavoro, l’utilizzo dei propri dispositivi personali per l’accesso alle informazioni e alle varie applicazioni aziendali.

L’interesse delle aziende si concentra sull’individuare soluzioni che garantiscano la produttività del team. In questo nuovo scenario, cambia anche l’ambito di applicazione del concetto stesso di produttività, secondo cui non è importante portare a termine il lavoro durante gli orari di ufficio. Ciò che conta è rimanere sempre produttivi, indipendentemente dal luogo in cui ci si trova.

Dall’altra parte, bisogna considerare anche le esigenze dei dipendenti i quali sono alla ricerca di servizi come l’SNR (Single Number Reach) che consente agli utenti di rispondere alle chiamate attive sul telefono Desktop o su quello remoto senza perdere la connessione. L’aspetto interessante di questo servizio è che permette ai chiamanti di comporre un singolo numero per raggiungere l’utente. Tra l’altro, vi è la possibilità di inoltrare le chiamate senza risposta alla segreteria telefonica.

Si tratta di strumenti molto interessanti proprio perché offrono l’opportunità di gestire e di ottimizzare il lavoro a distanza del team, semplificando la collaborazione in mobilità.

Conclusioni

La collaborazione è uno strumento fondamentale per la crescita dell’impresa e per favorire l’acquisizione di nuove competenze e conoscenze da parte del personale. La UC, in tal senso, può fornire un valido supporto ai fini dello sviluppo di piattaforme che possano favorire un approccio collaborativo e proattivo all’interno delle organizzazioni.