Impatto dei servizi cloud lavorando in smart working

La diffusione su scala nazionale del Covid-19 ha imposto alle aziende di individuare nuovi metodi, strumenti e procedure per garantire, laddove possibile, continuità alle attività lavorative.

In questo contesto, molte imprese hanno scoperto lo smart working in Italia che si configura come una nuova dimensione del lavoro, più flessibile e capace di favorire la continuità operativa dei lavoratori, migliorandone la produttività.

Se, oggi, gran parte delle organizzazioni hanno potuto riconvertire, seppur momentaneamente,  è soprattutto grazie alla tecnologia. Uno dei servizi tecnologici maggiormente in voga ed in grado di contribuire alla buona riuscita di un progetto professionale in smart working è il cloud.

Andiamo a vedere qual è l’impatto dei servizi cloud per chi ha aderito al lavoro agile.

I servizi cloud in smart working

L’impatto tecnologico non va analizzato solo dal punto di vista delle piattaforme, dei device e delle applicazioni che supportano il lavoro in mobilità. La questione va considerata anche sotto il profilo della security, vale a dire della necessità di scegliere tecnologie in grado di garantire la sicurezza dei dati, anche da remoto e da differenti dispositivi.

Sotto questo aspetto, il cloud può essere una soluzione ottimale e avere diversi vantaggi per i dipendenti che lavorano in smart working. Per cloud s’intende l’insieme dei servizi di archiviazione, trasmissione o elaborazione dati forniti da un provider ad un cliente tramite la rete Internet. Tali servizi si basano su un set di risorse preesistenti che possono essere configurate da remoto.

Le principali soluzioni cloud per lo smart working sono:

  • Cloud storage;
  • Videoconferenza;
  • Desktop virtuale;
  • Centralino in cloud;
  • Backup in cloud

Cloud storage

È un servizio in cui i dati vengono trasmessi e salvati su sistemi di archiviazione remoti nonché sottoposti a backup e resi disponibili agli utenti sulla rete Internet. Sin dalla diffusione dei cloud storage, in molti hanno espresso preoccupazione circa la sicurezza di questi servizi. I provider, però, sono intervenuti a più riprese per migliorare la security, attraverso accorgimenti come la crittografia dei dati e l’autenticazione a più fattori.

Videoconferenza

La videoconferenza è uno strumento che permette a più persone che non condividono lo stesso spazio di organizzare un meeting virtuale, condividendo in tempo reale anche dei file. Se fino ad alcuni anni fa era necessario un computer desktop per partecipare ad una videoconferenza, gli smartphone moderni permettono di superare ogni barriera, senza alcun abbassamento di qualità.

Desktop virtuale

È un computer virtuale a cui si può accedere da remoto con qualunque browser, in qualunque momento e da qualsiasi luogo. La sicurezza internet e l’integrità dei dati è garantita dalla loro allocazione presso i data center del fornitore del servizio.

Centralino in cloud

È un sistema telefonico con installazione in remoto e che funziona attraverso la rete internet. Sempre più aziende ne fanno uso per la flessibilità con cui permette di gestire il team in mobilità. Il vantaggio di questo strumento è che, spesso, si può integrare con il CRM aziendale ed è dotato di funzioni molto interessanti come, per esempio, la deviazione delle telefonate sullo smartphone personale.

Backup in cloud

Questo servizio permette di assicurare protezione e disponibilità a dati e applicazioni tramite la realizzazione di una o più copie di riserva che vengono archiviate in Cloud. In questo modo, in caso di eventi accidentali che causano la perdita dei dati, gli stessi possono essere ripristinati attraverso il Cloud.

I vantaggi di un buon servizio in cloud

Un buon servizio in cloud, in primis, promette meno costi rispetto all’acquisto di infrastruttura hardware. La maggior parte dei fornitori di servizi cloud garantisce la possibilità di accedere alle applicazioni da qualsiasi luogo, alcune addirittura anche off-line.

Un servizio in cloud si caratterizza per un aggiornamento costante del software, inclusi gli aggiornamenti di sicurezza. A proposito della sicurezza, il cloud computing si comporta in maniera ottimale. Poiché i dati sono memorizzati nel sistema, l’accesso può essere effettuato agevolmente anche se il computer dell’utente è indisponibile.

Le applicazioni cloud incentivano la collaborazione, permettendo a diversi gruppi di persone di incontrarsi virtualmente e di scambiarsi velocemente informazioni tramite un archivio condiviso. Prima della nascita del cloud, un professionista era obbligato ad inviare e scaricare i file come allegati di posta elettronica, apportare le modifiche necessarie e trasmettere nuovamente il documento. Il passaggio al cloud computing permette a tutti di lavorare sul file, assicurando un risparmio di tempo non irrilevante.

Infine, la gestione di un’applicazione in cloud è semplice e non richiede l’intervento di risorse aziendali interne. In caso di problemi o criticità, basterà contattare il provider che si occuperà della manutenzione e del corretto ripristino di tutte le funzionalità del servizio.

i servizi cloud computing di Team Eis quando si lavora in Smart WorkingCome i servizi in cloud migliorano la qualità del lavoro da casa

La tecnologia cloud consente ai dipendenti di lavorare da qualsiasi luogo, accedendo attraverso un ambiente virtuale alle stesse informazioni che sarebbero state disponibili in ufficio. Mediante specifiche credenziali, gli impiegati accedono ai dati ed ai documenti di cui hanno bisogno in totale sicurezza e senza che sia necessario spostarsi fisicamente dalla postazione in remoto.

La scalabilità è un altro elemento che va considerato. Nel caso in cui l’azienda abbia la necessità di aumentare la forza da lavoro per lo smart working, non vi saranno costi aggiuntivi in quanto ogni dipendente potrà continuare ad utilizzare il proprio dispositivo, sia desktop che mobile. Ogni nuovo utente avrà solo bisogno delle credenziali d’accesso per cominciare a lavorare. Dunque, nessuna necessità di visitare fisicamente l’ufficio e grandi possibilità per operare con successo anche da casa.

La possibilità, infine, di mettere in atto misure di sicurezza adeguate a scongiurare il pericolo di accesso ai file da parte di utenti non autorizzati è una componente fondamentale per far sì che sia i datori di lavoro che gli impiegati possano lavorare in totale serenità.

Il cloud computing si appresta a giocare un ruolo sempre più importante all’interno delle aziende. Con il ricorso massiccio allo smart working, non è assurdo ipotizzare una forte crescita della domanda di servizi in cloud.